giovedì 12 marzo 2009

Se Dio vuole, niente virus


"Se Dio vuole, niente virus in questo messaggio"

Letta in calce ad una email ricevuta stamattina. Fa parte delle buone regole della comunicazione web - netiquette - assicurarsi che i propri messaggi non contangano virus (o almeno pregare per questo...)

Un'altra regola fondamentale riguarda il "peso" degli allegati. Mai sopra il mega. Per sicurezza, meglio restare sotto i 500 kb. Le rare volte che mi è scappato un allegato pesante (maledetti pdf!!!) mi è sempre arrivata qualche replica "puntuta". Ma se sbagliare è umano, perseverare è diabolico: il rischio è finire tra i "mittenti indesiderati".

Proprio oggi, sul blog del mestiere di scrivere, leggevo queste istruzioni per l'uso delle email aziendali. Sul sito sempre di Luisa Carrada (Santa subito!) è possibile scaricare quest'utilissimo quaderno sulle "Email per lavorare e vivere meglio in azienda".



(Foto da Flickr/Shygantic)






4 commenti:

Cristina ha detto...

Ho un dubbio che non sono riuscita a chiarirmi, a proposito di us e mail: quando si inviano i comunicati stampa via mail è meglio copiare il testo direttamente nel corpo del messaggio oppure scrivere due righe di presentazione e allegare il file del comunicato?

Alessandro Iapino ha detto...

ciao cristina,
premesso che non ci sono regole assolute, io copio il testo nel corpo del messaggio. Meno passaggi il giornalista deve fare per leggere le mie notizie e più possibilità ho che le legga. Motivo per cui uso lo spazio oggetto della email per mettere il titolo del comunicato. In modo che il giornalista possa vedere la notizia senza nemmeno aprire la email (quanto email buttiamo senza nemmeno aprirle?)

Poi metto anche l'allegato, in formato word, perchè ci sono quelli che preferiscono stampare i comunicati e allora gli offro una versione facilmente stampabile o graficamente più elegante.

Le righe di presentazione non le amo. La mia presentazione è l'indirizzo mittente, che deve essere sempre istituzionale. Nel mio caso: Ufficio stampa Acli. Abituo i giornalisti a pensare che da quell'indirizzo arrivano solo e sempre notizie. Sono quelle la migliore presentazione.

Questa almento è la mia esperienza. Forse per chi deve gestire più clienti le cose possono essere diverse. Ma le "attenzioni" restano le stesse.

Cristina ha detto...

Grazie della risposta, sempre precisa e chiara!

Alessandro Iapino ha detto...

Grazie a te. A presto